Piano Strategico Terre e Castelli di Canossa

Reggio Emilia, 7 dicembre 2019Nasce la “Fondazione di partecipazione mista pubblico e privata” del Piano Strategico Terre e Castelli di Canossa, che si dota anche di un brand specifico e di una struttura di comunicazione online ed offline.

Alla presentazione, avvenuta nei giorni scorsi nei locali della Provincia di Reggio Emilia alla presenza del direttivo e delle istituzioni, hanno preso parte rappresentanti dei Comuni aderenti, delle associazioni di categoria e di privati.

«Elemento distintivo del Piano – ha dichiarato il Sottosegretario alla presidenza della Regione Emilia Romagna, Giammaria Manghi – è la presenza qualificata di imprenditori tradizionalmente attivi nell’area matildica, i quali trovano espressione nell’azione di coordinamento svolta da Vasco Mazzieri. Condividendo il pensiero di Giorgio Zanni e Luca Bolondi, si ritiene sia necessario definire un soggetto preposto alla governance, preferibilmente ricondotto ad una Fondazione in grado di cogliere ogni opportunità prodotta dal confronto con le Pubbliche Amministrazioni e con Destinazione Emilia, istituzionalmente preposta alla valorizzazione dei comparti del food e della cultura espressa dal territorio delle terre e dei castelli canusini».

Il Presidente della Provincia, Giorgio Zanni, ha evidenziato “il carattere sovracomunale del Piano e il necessario coordinamento dell’Amministrazione provinciale, rilevando  le potenzialità di un comitato ccientifico eventualmente preposto all’orientamento tecnico e scientifico delle attività della Fondazione”.

Luca Bolondi, sindaco di Canossa, nonché promotore e coordinatore del progetto, ha dato notizia dell’iter di deposito di un brand specifico volto a favorire l’identità del progetto di iniziativa. «Tali requisiti – ha detto – troveranno sostegno nella realizzazione di una strategia comunicativa on line ed off line, diretta in modo parallelo ai soggetti e alle organizzazioni attivamente coinvolti, ai residenti dell’area e a tutti i fruitori potenzialmente interessati alle caratteristiche del territorio matildico e alla sua offerta di prodotti e servizi, incluse attività di monitoraggio dei bandi e assistenza nei diversi percorsi di finanziamento».

Uno di questi viene da Euro Consulting 2027, società qualificata nella realizzazione di partnerariati internazionali e nella gestione delle procedure di accesso ai Fondi Europei e Regionali, tramite il suo Presidente e CEO, Sergio Praderio, e da Emil Banca, attraverso il Direttore di Area, Vittoria San Pietro.

Il Piano Strategico ha l’obiettivo di sviluppare e far crescere l’ambiente naturale, architettonico e sociale matildico, affinché diventi snodo tra le dinamiche locali e i processi di globalizzazione attualmente in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *