Quando morte e vita sollecitano la nostra fede

Qualche giorno fa abbiamo appreso la notizia della morte di Rosanna Parodi, l’infermiera di 52 anni travolta dal fiume Bormida nell’Alessandrino (nella foto, l’auto su cui viaggiava). Accudiva gli anziani nella casa di riposo Fondazione e Soggiorno Santa Giustina di Sezzadio, e propio lì si stava recando nonostante il tempo avverso e il pericolo. Spaventata dalla pioggia, è scesa dall’auto incamminandosi a piedi verso il luogo di lavoro. è scomparsa nel fango, travolta dalla piena, riemersa morta dopo ore di ricerca.
“Una persona preziosa, solare”, la descrive il direttore della casa di riposo, e anche colleghe e ospiti della struttura ne conservano un caro ricordo. Ne sentiranno la mancanza.

Continua a leggere tutto l’articolo di Mario Colletti su La Libertà del 4 dicembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.