Vicini al popolo albanese: Dopo le devastanti scosse di terremoto, preghiera e aiuti

Laç Vau-Dejes, in diocesi di Sapa nel nord-est del paese, nel settembre 2012 è stata inaugurata una Casa della Carità nella quale operano ora due Carmelitani minori della Carità: suor Rita Ferrari e suor Maria Angelica Borraccino.
Sempre a Laç Vau-Dejes, presso l’oratorio, operano da alcuni mesi anche Paolo Garimberti (25 anni, ingegnere elettronico della parrocchia di Calerno) e Alessandro Nocera (operatore agricolo della parrocchia di Cavriago e volontario delle Case della Carità).
A poche ore dal sisma il Centro Missionario Diocesano ha diffuso questo messaggio sulla propria pagina Facebook: “Siamo vicini al popolo albanese che questa notte ha subito un importante terremoto e affidiamo a Dio le vittime. Ci uniamo in preghiera con le loro famiglie e con tutte le persone che hanno subito danni.
A Vau-Dejes, dove sono presenti i due giovani missionari Alessandro, Paolo e la Casa di carità con suor Rita e suor Maria Angelica, stanno bene. Si è sentito il terremoto ma non ci sono stati danni nella diocesi di Sapa”.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 4 dicembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *