Al via la mostra Bella Impresa! Al Binario 49

Prosegue al Binario 49 di via Turri la mostra fotografica Bella Impresa, storie di lavoro e ordinario coraggio, curata dall’associazione Terzo Tropico. Sostenuta da Banca Etica, la mostra espone gli scatti di Ivano Adversi che racconta l’esperienza di diversi “workers buyout”, le società (srl o spa) fallite che rinascono grazie all’impegno degli ex- dipendenti che con il loro Tfr, i risparmi di una vita, acquistano l’azienda per cui lavorano e diventano manager-imprenditori. Dal 2011 Banca Etica è in prima linea per finanziare i progetti. 

La mostra sarà visitabile, sabato 7 dalle 16 alle 19, giovedì 12 dalle 18,30 alle 21 e sabato 14 dalle 17,30 alle 20.Sono tante altre, le buone pratiche che potremmo citare e che invece abbiamo deciso di fotografare, perché più che le loro storie ad appassionarvi saranno i loro volti, i loro gesti, sapienti. A loro dedichiamo la mostra fotografica “Bella Impresa!” curata dall’Associazione TerzoTropico che organizza mostre fotografiche, rassegne, spettacoli multimediali in teatro e in spazi pubblici e privati. La stretta collaborazione con l’Associazione Paolo Pedrelli – archivio storico della Cgil di Bologna – in questi ultimi anni ha prodotto un interessante lavoro, I luoghi dell’industria.

Ivano Adversi, che ha realizzato le fotografie, ha cercato di mostrare al meglio le figure e i volti dei protagonisti, il loro senso di appartenenza, insieme ad altri scatti che mostrano particolari della produzione delle cooperative.

Le cooperative fotografate sono solo una parte di quelle che in Italia si sono costituite e rappresentano un esempio significativo, di come, con l’aiuto di varie competenze in campo finanziario e imprenditoriale, si possa uscire da momenti difficili, riprendendosi quel lavoro che la crisi sembrava aver cancellato.

La mostra Bella Impresa! è uno strumento itinerante che racconta l’impatto dei finanziamenti di Banca Etica, soprattutto in chiave di salvaguardia dei posti di lavoro. Parole chiave dignità, riscatto, coraggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *