In preghiera e pellegrinaggio fra Albinea e Montericco

La cripta del Duomo risuona ancora della musica e delle parole della meditazione musicale “Non si tratta solo di migranti” del 29 settembre scorso, Giornata mondiale del migrante e del rifugiato.
In particolare, ricordiamo la voce della giovane Shuyao Jiang che ha proposto una intensa Ave Maria tradizionale cinese.
Il Papa, nella sua omelia domenicale, ci ha ricordato che “Oggi abbiamo bisogno anche di una madre, e affidiamo all’amore materno di Maria, Madonna della Strada, Madonna delle tante strade dolorose, affidiamo a lei i migranti e i rifugiati, assieme agli abitanti delle periferie del mondo e a coloro che si fanno loro compagni di viaggio”.

Leggi tutto l’articolo a cura dell’Ufficio Migrantes su La Libertà del 9 ottobre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *