Al via la nuova stagione del Piccolo Teatro in Piazza di Sant’Ilario

La nuova stagione teatrale del Piccolo Teatro in Piazza di S. Ilario d’Enza nasce originale per 3 motivi: inizia prima del solito (giovedì 3 ottobre), inizia con un film-documentario, inizia con un ospite e una conversazione. Il documentario, proposto alla presenza del regista Martino Lo Cascio che al termine converserà col pubblico, ha per titolo “Effatà Road” e racconta di un cammino per le strade della Sicilia di quattro giovani migranti (Gambia, Kashmir, Nigeria, Burkina Faso) che attraversano lentamente i paesaggi siciliani, luoghi della frontiera dove la bellezza si mescola alle difficoltà di vita. Fanno da guida, a coppie, per altrettanti personaggi famosi (un attore, un sindaco, uno scultore, un comico).

Passo dopo passo, fra imbarazzi e illuminazioni “on the road”, si conoscono e si scambiano memorie e prospettive. Nella seconda parte del documentario ascolteremo il padre di una giovane vittima del naufragio del 3 ottobre 2013 a Lampedusa. E assisteremo a una doppia emozionante commemorazione a Lampedusa e a Castellammare del Golfo presso il cimitero dove riposano alcuni migranti vittime innocenti di questa strage insensata.

Iniziare il 3 ottobre assume quindi il significato simbolico di una celebrazione che afferma che i giorni non sono tutti uguali ed è bene ricordare i nomi e le storie individuali più che le categorie (i migranti) che fanno presto a diventare stereotipi indistinti. Il documentario di Lo Cascio, fratello del più noto attore Luigi, comunica con sobrietà la naturalezza del quotidiano di otto persone che dialogano in quattro paesaggi diversi: senza criminalizzare né ripetere soluzioni ideologiche né urlare slogans.

Insieme al regista palermitano parteciperà alla serata un testimone d’eccezione: Malamine Ba è un ragazzo senegalese di 22 anni, che da gennaio svolge servizio civile volontario presso l’Oratorio di S. Ilario; racconterà del suo viaggio di 3 mesi per arrivare qui, parlerà di avventure tremende, delle carceri libiche dove ha visto di tutto e, ciononostante, di grandi speranze.

Ingresso libero

Giornata mondiale della memoria e dell’accoglienza

In ricordo dei sommersi, camminando con i salvati, Proiezione del documentario EFFATA’ ROAD, regia di Martino Lo Cascio

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.