San Martino in Rio: torna a suonare l’antico organo restaurato

Dopo 6 anni di silenzio, a causa del terremoto del 2012, torna a suonare l’organo attribuito a Baldassarre Malamini e costruito nei primi anni del 1600 della Chiesa di San Martino in Rio in Provincia di Reggio Emilia.
 
Grazie ad un intervento di “pronto soccorso” da parte degli organari Pierpaolo e Federico Bigi, il prezioso strumento musicale, uno dei più antichi presenti nella Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, è stato messo nelle condizioni minime di poter suonare, necessitando  assolutamente, a causa del tarlo, polvere e dei calcinacci caduti per la scossa sismica,  di un vero e proprio restauro filologico e conservativo.
 
A ridare fiato e vita allo strumento sarà l’organista lericino Alessandro Carta; nella seconda parte del concerto si esibirà il Gospel Quartet (Patricia Ann Breeden soprano, Valeria Ronchini contralto, Claudio Lacava baritono, Uberto Pieroni pianoforte).
Il concerto, ad ingresso libero, è in ricordo di Claudio Fabianelli che promosse negli anni 80 il primo restauro del prezioso organo meccanico a canne della Chiesa di San Martino.
Appuntamento domenica 18 novembre ore 17 San Martino in Rio (Reggio Emilia)presso la chiesa di San Martino Vescovo Piazza Martiri.
 
 
 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *